Quale amplificatore da chitarra scegliere

di NICCOLÒ MENICHINI

Noi di Live Music Camp, oltre a organizzare camp, eventi e offrire corsi di musica, siamo prima di tutto musicisti appassionati e amanti di tutto quello che riguarda gli strumenti musicali.

Una delle domande infatti che ci viene posta più spesso dai chitarristi che siano principianti o già livello intermedio è: “Che amplificatore posso acquistare per poter coprire sia le mie esigenze live che quelle di studio in casa?”.

Il mercato ci offre moltissime offerte da tutti i prezzi, potenze, dimensioni e features generali e comprendiamo che non è facile trovarsi di punto in bianco catapultati in questo universo.
Persino noi che siamo musicisti ormai con parecchi anni di esperienza ci sentiamo spiazzati di fronte a tante possibilità.

Tuttavia la tecnologia ultimamente ci sta venendo in soccorso, offrendoci soluzioni di qualità e da una portabilità estrema senza compromettere la potenza e le caratteristiche extra necessarie.

Un prodotto, o meglio i prodotti, che da ormai parecchi anni hanno conquistato il nostro favore è la serie Katana di casa Boss.

I Boss Katana sono amplificatori da chitarra disponibili in due wattaggi, 50 e 100 watt, con effetti integrati e tutta la connettività che un chitarrista moderno necessita.

Tutte le aule della nostra scuola e le sale prova dei nostri camp sono equipaggiate sia con Katana 50 che Katana 100 offrendo il massimo della versatilità.

Ma perché abbiamo scelto e consigliamo boss Katana

Prima di tutto l’affidabilità che contraddistingue i prodotti Boss da ormai 50 anni, ma soprattutto la qualità.

Qualità data in questo caso da un ingrediente speciale che solo la serie Katana offre: il preamplificatore in classe AB. Questo elemento cruciale all’interno di questi ampli migliora la resa e la dinamica generale emulando in tutto e per tutto il comportamento di un amplificatore valvolare.

Il pre in classe AB manifesta tutte le sue potenzialità con il “Power Control”, infatti gli ampli Katana sono tutti equipaggiati di un attenuatore di potenza che riduce il wattaggio in caso di necessità, senza però perdere la dinamica e la “botta”. Quindi potremmo suonare a 0.5 watt facendo lavorare il pre sempre a regimi ottimali.

La versatilità però è anche un elemento molto rilevante nella scelta di un amplificatore, e anche qui con i Boss Katana non si sbaglia.

Infatti tutti gli amplificatori della serie Katana offrono fino a 65 effetti tra chorus, delay, reverbero, chorus ecc…. completamente editabili e modificabili attraverso il software Boss Tone Studio. Ad ogni modo non è necessario utilizzare sempre il software, infatti il bello dei Katana è che si presentano con un look semplice senza menu o display da navigare.

La cosa davvero unica di questi amplificatori è che tramite la pedaliera GA-FC puoi accendere o spegnere gli effetti in tempo reale oppure passare da una memoria all’altra, che sul 50Mk2 sono 4 e sul 100Mk2 sono 8. Memorie che noi chitarristi possiamo creare con il suono che preferiamo e appunto assegnare a uno dei “Tone Setting” presenti sugli ampli. Posso anche condividere con altri utenti Katana in tutto il mondo il mio suono, proprio come abbiamo fatto noi di Live Music Camp con queste patch targate Winter Edition 2024.

Non finiscono qui però le possibilità che la serie Katana ci offre: connettività USB per registrare direttamente su computer senza usare scheda audio, uscita cuffia per esercitarsi in silenzio e loop effetti (nel modello 100Mk2).

Boss Katana Mk2 è disponibile oltre che 50 e 100 watt, in formato testata + cassa, 100 watt con 2 coni da 12.

Insomma avete capito cosa vi consigliamo!
Per ulteriori info visitate il sito ufficiale Boss